BACK


voto 7/10


I Captura suonano un thrash con chiari rimandi alla scena della bay area e dai forti connotati melodici grazie alla voce del cantante Ale che, fatto non comune, canta in italiano; certo la proposta musicale non Ŕ molto originale ma viene portata avanti molto bene senza cali di tensione o ripetitivitÓ, molto buoni i solos dei chitarristi, potenti e precisi i suoni. Apre le danze "Vortice" potente mid-tempo supportato da una doppia cassa quasi sempre in movimento e intervallato da riffs potenti e cadenzati; la seguente title track parte molto cupamente e questa cupezza viene accentuata dal cantato sofferente di Ale, il pezzo subisce poi una repentina accelerazione mantenendo intatta tutta la sua potenza. Il terzo brano "Sguardi" parte con un ennesimo riff mid-tempo ed un pregevole solo, da notare il break centrale molto veloce, forse la parte pi¨ veloce dell'intero lavoro; infine ecco "M.y.a." con un solo iniziale non proprio eccezionale ed un feeling cupo e sofferente grazie per l'ennesima volta allo stile del cantato, molto particolare. In definitiva una buona proposta questa dei Captura anche se, come giÓ detto, non del tutto originale.