BACK


voto 6,5/10


Prima di tutto i miei complimenti sinceri per il lavoro svolto in studio, suono pulito, potente e produzione coi fiocchi.. in una parola: professionale. ....Il post-thrash proposto dalla band è davvero di ottima fattura. Ricordano in parte alcuni gruppi scandinavi, forse nel riffing, anche se l'influenza più presente è quella dei Pantera , in diversi frangenti: voce e sezione ritmica su tutto il resto. I testi di questi quattro pezzi sono rigorosamente in italiano, ma sono talmente brutali e urlati che si stenta a farci caso, se non ci si presta molta attenzione. Dunque aggressione e violenza, tanta violenza in questo mini "Cenobio Isterico". La parte iniziale della titletrack (ma anche l'assolo di "M.Y.A.") ricorda invece le chitarre degli Slayer e le atmosfere dei Sabbath, per poi accelerare e iniziare a bastonare sul serio, in un thrash di moderna fattura che spacca davvero il culo. Ora che gli Extrema hanno in parte abbandonato le loro vecchie sonorità, forse questi Captura potrebbero avere uno spazio tutto loro. Mi permetto un consiglio, slegatevi dai vostri idoli (sbaglio o vi piacciono parecchio i pantera?), perché la loro influenza si fa sentire parecchio e questo, in futuro, potrebbe penalizzarvi. Per farla breve, suonate alla grande, avete grinta e tutto il resto, ma siete troppo influenzati da Anselmo & Co. ...


Recensione completa:  babylon webzine